2021 04 Articolo: Le bocche in rovina del porto canale di Santa Liberata

From NAUTIPEDIA
Jump to navigation Jump to search

https://www.pressmare.it/it/servizi/artemare/2021-04-28/bocche-rovina-porto-canale-santa-liberata-31297

txt:

Le bocche in rovina del porto canale di Santa Liberata

mercoledì 28 aprile 2021 08:40

Le bocche in rovina del porto canale di Santa Liberata

Artemare Club, auspicando la pacifica risoluzione con spirito intercomunale della “singola tenzone” in corso tra diportisti dell’Argentario e di Orbetello per i posti barca riservati ai residenti del porto canale di Santa Liberata, segnala alle Autorità competenti la pericolosa situazione delle bocche di accesso ormai in rovina da anni, dovuta all’erosione del mare.


Un’immagine marina di degrado e di abbandono, uno spiacevole “biglietto da visita turistico” al bivio di Santa Liberata alla vista di tutti coloro che raggiungono Porto Santo Stefano dalle due strade di accesso, Il Porto di Santa Liberata è uno degli approdi annoverabile come di grande profilo segnalati della costa toscana, non solo affidabile e capiente punto di approdo ma anche come struttura di servizio pronta ed efficiente, situato nella parte nord occidentale del Monte Argentario.

Definibile principalmente turistico è strategico per posizione e bellezza del panorama, la struttura è situata precisamente lungo il canale che collega la Laguna di Orbetello alla sponda settentrionale del monte dell’Argentario e si trova in una zona di confine che tocca e collega la frazione di Giannella del comune stesso di Orbetello e il comune di Monte Argentario.

Per la sua posizione sulla costa tirrena è anche un sicuro punto di riferimento per le barche che soprattutto in alta stagione che navigano il tratto della Costa d'Argento con itinerari turistici e balneari. Nonostante l’approdo è riservato a imbarcazioni di piccole dimensioni per i fondali particolarmente bassi, non più di 1.5 di profondità, la capienza è comunque ottima e il porto riesce ad assicurare all’incirca 600 posti barca e fornisce assistenza apprezzata dai molti, grazie alla presenza di servizi portuali che di norma appartengono a strutture più famose o progettate su planimetrie di superficie decisamente più prestigiose, come travel lift e gru mobili e officine per l’assistenza e la riparazione agli scafi.

Non tutti sanno che l’importanza strategica dell’approdo diportistico di Santa Liberata diede luogo nel 1969 anni all’importante progetto del “Porto Argento” di una impresa privata per la laguna di ponente di Orbetello che Artemare Club ha ritrovato e presenterà in un prossimo evento dedicato alla “Storia dei Porti della Costa d’Argento – passato, presente e futuro”.