ALTO ADRIATICO

Da NAUTIPEDIA.

CANTIERE ALTO ADRIATICO 1977 Srl

ALTO ADRIATICO STAFF.jpg

Alto Adriatico nasce a Trieste nel 1977 dalla fusione di due cantieri nautici: Cantiere di Muggesano e Carpenteria Navale L & F, entrambi specializzati nella ristrutturazione d’interni di imbarcazioni in legno, vetroresina e acciaio. Il Cantiere Alto Adriatico si è distinto fin da subito nel campo dello sviluppo di imbarcazioni in legno e nelle lavorazioni degli interni. Da allora continua l'impegno nel mantenere la stessa tradizione manifatturiera di barche a vela realizzate in legno. Lo staff dedicato vanta oltre 35 anni di competenza qualificata garantita dalla collaborazione con grandi architetti e designer navali tra i quali Carlo Sciarrelli, Alessandro Vismara, Carlo Nuvolari & Dan Lenard, Alessandro Vallicelli, GermanFrers, Maurizio Cossutti, Marco Lostuzzi, Franco Giorgetti e Giovanni Ceccarelli.



PRESS


FLEET (click)

http://www.cantierealtoadriatico.it/barche2009.php

MY / ANNIROC

LOBSTER- AA120

TENDER CAT - NIK

FEATHER 14'

SLOOP - AA 38'

SLOOP - NOI

CATBOAT - AMELIA

SLOOP 60' - PENELOPE

SLOOP 60' - SWING

SLOOP 56' - CHANDRA

SLOOP 51' - TIZIANA IV

PANOLA

CUTTER 41' - ORION

DESPINA, NABABBO II E ISTRIA

YAWL 46' - ISABELLA

Tra i più famosi refitting eseguiti dal Cantiere Alto Adriatico quello di Sorella (1858), Javelin (1897), Moya (1910), Clever (1927), Delfino (1939), Katama (1957), Astarte II (1970), Freya (1981). Tra le nuove costruzioni in legno, sia a vela che a motore, citiamo Tiziana IV (15,50 mt.), Isabella (14 mt.), Chandra (17 mt.), le passere lussiniane lunghe 6 mt. Istria, Despina, NABABBO II oppure la splendida deriva Feather 14’. “



REFIT