FRANCO MANZOLI

Da NAUTIPEDIA.

from http://www.velscaf.com/

Franco Manzoli

Franco Manzoli.jpg

Nato a Milano nel 1956, Franco, meglio conosciuto come Ciccio, comincia ad andare in barca a quattordici anni su un Dinghy 12 piedi avuto in regalo dal padre invece del "tanto desiderato" motorino. E' proprio sul suo dinghy Lampuga che Franco comincia a partecipare a regate zonali prima e a campionati italiani poi. Passato a barche più grandi, prende parte, dal 1974, a numerose e importanti regate del mediterraneo fra cui: Settimana delle Bocche, Campionati del Mediterraneo, Campionati Italiani IOR, Middle Sea Race, regate di primavera di Alassio, campionati invernali.

Nel 1982, insieme al fratello Maurizio, arma l'half tonner "Attenti a quei due", con il quale partecipa al campionato del mondo di Atene. Nell'inverno del 1983 effettua la sua prima traversata oceanica a bordo di un ketch di venti metri. Nelle successive stagioni dal 1986 al 1989 fa parte dell'equipaggio di "Easy Perfection" e "Indulgence" partecipando a svariate regate nonché ai campionati mondiali Three Quarter Ton. All'attività agonistica affianca, sempre in questi anni, quella di skipper su imbarcazioni da crociera in Mediterraneo. Nel 1988 viene varato, dopo un accurato refitting, "Ganbare" il glorioso One Tonner disegnato da Doug Peterson nel 1973 e considerato da molti il capostipite della moderna generazione di barche da regata. Insieme al fratello Maurizio, Franco riporta "Ganbare" sui campi di regata e ottiene una serie di importanti successi. Ma è nel 1992 che Franco mette a frutto tutte queste esperienze decidendo di partecipare, a bordo di un Moana '27 dello Studio Malingri, alla celeberrima regata in solitario Europe One Star, meglio conosciuta come Ostar. Pur alla sua prima esperienza, ed avendo a disposizione una barca di serie di soli 9 metri, riesce comunque ad ottenere un risultato di tutto rispetto, concludendo la regata in ventisei giorni e piazzandosi al terzo posto nella sua classe. Innamoratosi dell'oceano e della navigazione in solitario nel 1993 vara il 30 piedi "Extralarge" con il quale prende parte alla Round Britain and Ireland Race nel Mare del Nord. Anche sulla base di questa ultima esperienza atlantica comincia a lavorare al progetto "Golfo Tigullio", che verrà varato nel 1995 e con il quale otterrà importanti vittorie nelle regate d'altura del Tirreno fra cui la Roma per Due, la Corsica per Due, la Giraglia, la Due Scogli per Due. Nel 1996 Franco partecipa per la seconda volta alla Ostar, ottenendo un risultato di tutto rispetto malgrado le numerose avarie tecniche. Nel corso della primavera 1997 comincia la fase progettuale e realizzativa della sua nuova barca, Golfo Tigullio, un catamarano Open di 30 piedi, studiato in collaborazione con Franco Malingri. Con Golfo Tigullio vince la Corsica per Due 1998 stabilendo il nuovo record assoluto in sole 58 ore, e la Roma per Due 1999. Alla fine del 1999 comincia i lavori sul 35 piedi Cotonella in vista della sua terza partecipazione consecutiva alla Ostar, da cui dovrà suo malgrado ritirarsi a causa di un problema tecnico/strutturale. Complessivamente Franco ha all'attivo cinque traversate atlantiche, di cui due in solitario.