MANITOU

Da NAUTIPEDIA.

Manitou.jpgGanadores Manitou.jpgManitou berth.jpg

1931 -Cantiere M.M. Davis Progetto: Olin Stephens – Usa

MANITOU, LA CASA (BIANCA) GALLEGGIANTE

Il miliardario greco Aristotele Onassis provò per ben due volte a comprarla, fallendo entrambe i tentativi, finchè non tornò nelle mani del suo primo proprietario. Ma la sua storia è legata al nome di uno dei presidenti americani ancora oggi più famosi: John F. Kennedy. Per un certo periodo di tempo infatti appartenne alla "flotta" della Casa Bianca e custodì nel suo sfarzoso salone molti segreti della "guerra fredda"... John Kennedy scelse lei, "Manitou", il 62 piedi disegnato da Sparkman & Stephens nel 1936, che divenne così lo Yacht Presidenziale. Gli fu donata nel 1955 dall'Accademia della Guardia Costiera quando venne portata alla Chesapeake Bay dove venne equipaggiata con sofisticati sistemi di comunicazione che da bordo consentivano al Presidente di tenersi sempre in contatto con il suo ufficio o con... il Cremlino. Da grande appassionato di vela, John Kennedy navigò spesso intorno alla baia spingendosi fino al New England. Per lavoro, con la famiglia, con gli amici (e con Marylin?). Cinque anni dopo il suo assassinio venne venduta dal Governo per la modesta somma di 35.000 dollari e usata come traino per la Marina Mercantile... Fu proprio in quell'anno che l'armatore greco Onassis tentò per ben due volte di aggiudicarsela e di riportarla in famiglia, visto il suo imminente matrimonio con Jacqueline Kennedy. Nel 1999, "Manitou" venne acquistata dalla nipote di James Lowe, suo proprietario originale. Da allora la barca è stata sottoposta a numerosi restauri. La potrete ammirare in tutto il suo splendore in occasione delle "Vele d'Epoca di Imperia".