MARIELLA

Da NAUTIPEDIA.

Mariella.jpg Mariella-Credit-Christophe-Jouany.jpg

http://www.symariella.com/

LA STORIA DI MARIELLA

Nel 1937 James D. Patterson, accumulò una enorme fortuna come mercante di caffè nella città di Glasgow e come abitudine dei ricchi mercanti del tempo, fece costruire uno yacht da competizione, che fu disegnato e realizzato da William Fife III nel suo cantiere a Fairlie, in Scozia. Dopo aver commissionato Mariella, Patterson la vendette al produttore di whisky Ronald Teacher, ma fu possibile far gareggiare la barca solo per un breve periodo, a causa della guerra che imperversava in Europa. Nel 1939 il Ministero della Marina inglese requisì Mariella per utilizzarla come nave di pattuglia della costa. In questo periodo, gli yacht venivano particolarmente utilizzati per pericolose missioni clandestine, e lo scafo in legno rendeva la navigazione più sicura dalle mine magnetiche. Nel 1946, il Ministero della Marina iniziò a restituire le barche ai legittimi proprietari e grazie al fatto che Mariella era stata adattata a poter ospitare più persone per lunghi periodi, Teacher iniziò a utilizzare la barca per girare il mondo e gareggiare, per quasi 32 anni, nelle più importanti regate, tra cui la famosa Fastnet Race negli anni Cinquanta, oltre a compiere più di una circumnavigazione. Negli anni Settanta Mariella lasciò Clyde per il Mediterraneo, passando attraverso tre cambi di proprietà prima di essere acquistata dal californiano Vincent Domenica. Dopo alcune gare nel sud della Francia e in Italia, Domenica fece gareggiare Mariella anche nelle acque dell’Est del mondo e fu anche restaurata nei cantieri neozelandesi McMullen and Wing. In seguito, ha partecipato - con numerosi successi - alla King’s Cup in Thailandia, alla gara Singapore-Bali e alla coppa schooner a Sydney. Mariella è quindi approdata ai Caraibi, passando nel 1993 all’attuale proprietario e da allora ha continuato a gareggiare, completando altre due circumnavigazioni e partecipando alle classiche regate in tutto l’Oceano Atlantico. Nel 2005 Mariella ha gareggiato nella Transatlantic Challenge, da New York a Cowes (Isola di Wight). Tra le numerose partecipazioni, si ricordano la Antigua Classics, St Barths Bucket, Nioulargue.

SPECIFICHE

General

  • Yard No: 390
  • Designer: Alfred Mylne
  • Year: 1938
  • Builder: Fife of Fairlie, Scotland
  • Flag: Antigua and Barbuda
  • Home Port: Antigua Yacht Club Marina, Falmouth, Antigua

Principal Dimensions Hull and Spars:

  • Length over all (l.o.a.) 79 ft (24.08m)
  • Length waterline (l.w.l.) 54ft ( 22.56m)
  • Beam max. 16.6ft ( 5.06m)
  • Draft 10.3ft (3.14m)
  • Displacement 57 tons
  • Hull speed 10 knots
  • Hull Construction: Composite Teak on Steel
  • Rig: Bermudan Yawl
  • Spars Construction: Oregon Pine (original 1938)
  • Rigging:
    • Standing rigging: Stainless steel 1 x 19
    • Running rigging: Traditional and exotic fibres
  • Machinery:
    • Main Engine: 135 hp Perkins
    • Generator: 12.5kW Kohler
  • Accommodation:
    • Guests: 2 twin cabins, 1 double cabin, all ensuite.

+*Crew: 3/4 in 2 twin cabins

  • Tank Capacity:
    • Fuel: 800l (1200 Nautical miles @ 6kts)
    • Fresh Water: 1200l
    • Grey Water 250l
  • Watermaker: 100l produced per hour

SITO WEB UFFICIALE: http://www.symariella.com/

REFERENCES