PORTO DI LA SPEZIA

From NAUTIPEDIA
Jump to navigationJump to search

Spezia satellite.jpg

MAPPA

http://it.wikipedia.org/wiki/Porto_della_Spezia

Il porto di La Spezia è uno dei maggiori scali mercantili del Mar Ligure.

Il suo sviluppo risale alla fine del XIX secolo e da allora è cresciuto sino a diventare uno degli scali principali del Mar Mediterraneo, particolarmente specializzato nella movimentazione dei container.

Dispone di aree disponibili servite da una rete ferroviaria e stradale. I pescaggi arrivano fino a 14 m consentendo l'accosto alle navi portacontainer di ultima generazione. È in grado di movimentare più di 700.000 teu all'anno.

I terminali dispongono di gru con capacità di sollevamento fino a 100 T e magazzini coperti. Rimorchiatori, piloti e ormeggiatori garantiscono i movimenti delle navi 24 ore su 24 per 365 giorni all'anno. Sono operativi, tra i vari, con relative attrezzature specializzate, due terminal container, due terminal petroliferi, un terminal per GPL.

I terminalisti impegnati nella movimentazione di merci varie, containerizzate e non, sono LSCT, Terminal Del Golfo, CLP e SPETER. Nel luglio 2012 il comitato portuale approva la procedura di rinnovo della concessione a LSCT, conclusa la quale la società di Contship avrà in gestione la quasi totalità del porto spezzino.

Le principali strutture operative:

  • Calata Paita: usata principalmente per merci contenute in silos.
  • Calata Malaspina: viene utilizzata per lo sbarco/imbarco Ro-Ro.
  • Calata Artom: gestita da La Spezia Container Terminal (Contship Italia group) e Speter.
  • Terminal Angelo Ravano: contenente Lo-Lo gestito da La Spezia Container Terminal (Contship Italia group).
  • Terminale del Golfo: Nell'area collocata nella zona a levante del porto mercantile sono operativi un terminal specializzato in container per navi LoLo e RoRo ed il terminal della società Tarros per il transito di passeggeri.