CCYD

Da NAUTIPEDIA.

Il cantiere fu fondato da GIANFRANCO PADOAN ancora negli anni 70 in un capannone nella degradatissima zona industriale in porto a Marghera - Venezia Padoan era un grande appassionato di navigazione e la prima imbarcazione fu costruita utilizzando un guscio di VAGABOND 53 ed era ad uso personale e si chiamava KRIKEPA. In seguito il cantiere costruì in acciaio e verso la fine in alluminio (pochissimo in vetroresina). I modelli erano principalmente motorsailer e grandi vele a parte un motoyacht dislocante di 65' il CCYD 200 in acciaio con sovrastrutture in vetroresina progettato da TOMMASO SPADOLINI di cui furono costruiti due esemplari, e un open con le eliche di superficie (1 esemplare). Padoan cedette in seguito il cantiere a GIANNI VARASI , che a sua volta lo cedette a ALDO ROLLA del GRUPPO GROLLA e poi fallì miseramente nel 1995. GIANFRANCO PADOAN morì di tumore nel 1994. Le figlie di Gianfranco, Cristina Padoan, hanno ripreso il marchio e lo ripropongono dagli USA.

sito:[1]

MODELLI


PRESS

ADV